Che domenica spettacolare!

I nostri ragazzi vincono su tutti i campi con punteggi importanti facendo vedere la crescita che sta avvenendo in questo anno sportivo sia sul piano di gioco sia sul piano di gruppo nelle due franchige. Under 10 e 12 fanno un bellissimo concentramento legandosi qualche soddisfazione. Under 14 e 16 stravincono rispettivamente contro i propri avversari ,Ma la parità più bella si gioca sul campo di San Giovanni dove la 18 gioca un bellissima partita vincendo con la prima in classifica.

Under 10

Sabato 19/01/2019 ore 15:30
Rosignano; Elba Lions1; Lions2;
3 partite a tempo unico da 15′.
2 sconfitte nette contro Lions.
1 sconfitta di misura contro Rosignano.
Al rientro dalle vacanze natalizie e a causa di numerose assenze, i nostri pesciolini si trovano da subito in difficoltà ma non demordono, ci provano fino al fischio finale. Fanno fatica, si vede, ma con orgoglio e spirito di squadra onorano campo e avversari. A loro non importa il punteggio… ma dare tutto, fino alla fine!
Educazione, lealtà divertimento, rispetto, competizione, crescita… questi sono i risultati che ci interessano di più. Detto questo, dobbiamo migliorare la gestione degli spazi in attacco e difesa e il recupero del pallone.

Under 12

L’under 12 era impegnata nel proprio raggruppamento a San Vincenzo. Due le partite disputate entrame con il massimo impegno dai bambini. Una vinta contro Rufus San Vincenzo con un buon il punto d’incontro e difficoltà sulla disposizione nello spazio, ed una sconfitta contro Livorno 1931 che ha evidenziato il gran lavoro da fare e le potenzialità da sviluppare.

Under 14

L’Elba Rugby, categoria under 14, Domenica 20 Gennaio sì è imposta nell’incontro casalingo contro i Titani di Viareggio con il punteggio di 55 a 23.L’incontro ha visto la netta supremazia di Noto e compagni che si impongono con un gioco armonioso che ha alternativo azioni  in penetrazione portate abilmente dal pacchetto di mischia con belle giocate nello spazio allargato da parte della linea dei trequarti. Decisiva per il gioco e quindi per il risultato è sicuramente stata la capacità di rigiocare la palla con grande rapidità. Un plauso a l’intera squadra che ha giocato una partita eccellente.

Questa la formazione Elbana: Laaziri, Testa, bracci, Dell’Orco, Bastianelli, Picconato, Trambusti, Volpe, Noto, Mibelli, Popov, Allegretti, Serra, Ercolanese, Primaverile e Corsi.

Under 16

U16 Scarlino Vs Mascalzoni 19 a 49. Ospiti che, nonostante la preponderanza fisica avversaria e la velocità del N.10 Scarlino-Grossetano riescono a imporre gioco e ritmo. Una migliore organizzazione generale permette la tranquillità nel punteggio ma crea anche un “sintomatico” calo di propensione alla battaglia individuale. Fasi di conquista problematiche evidenziano, invece, lacune importanti del sostegno quasi mai puntuale e risoluto. Buona la prestazione individuale, ma da migliorare prestazione dei vari reparti.

Formazione: Oretti, Ollivoni, Oliviero, Ronaldo, Pappalardo, Diversi, Castagnin, Becherini, Muti, Andreini, Batistoni, Carrai, Orzati, Fizzotti, Calò, Vichi, Altini, Giacchetto, Pistolesi, Carpino, Lami.

Under 18

Partita emozionante e, per chi l’ha vista dagli spalti, molto piacevole quella che è stata giocata tra le franchigie dei Mascalzoni del Canale e quella dei Ghibellini domenica pomeriggio sul campo “A.Scagliotti” di Portoferraio. Emozionante perché è stata giocata fino all’ultimo minuto da entrambe le squadre che si sono affrontate a viso aperto per tutto l’incontro e non si sono risparmiate in niente con cambi di fronte continui e giocate velocissime.

Dopo un inizio in difesa, durato peraltro pochi minuti, i “canalini” hanno cominciato a mostrare le proprie capacità e dopo circa venti minuti, con un attacco sulla tre quarti quasi da manuale, si sono portati in vantaggio con la meta di Radclyff trasformata da Grandi. Poi come si sa l’appetito vien mangiando tant’è che dopo dieci minuti un’altra azione della tre quarti ha portato in meta Esercitato. Purtroppo, forse perché si sono sentiti al sicuro, i Mascalzoni hanno abbassato la guardia subendo una meta ai Ghibellini all’ultimo minuto del primo tempo che quindi terminava per 10 a 7 per i padroni di casa. Nel secondo tempo è iniziata la girandola dei cambi che, grazie alla loro freschezza e preparazione, hanno continuato a mantenere alto il ritmo di gioco.

Gli ospiti hanno provato a muovere il pallone per imporsi su una difesa agguerrita, ma pian piano il pallino del gioco veniva conquistato dai “canalini” che in più di un’occasione hanno messo in difficoltà la squadra avversaria che, per difendersi, ha subito un cartellino giallo, poi ha sofferto una terza meta, realizzata da Veniero con un ottimo collettivo di mischia, e subito dopo, sempre per difendersi, ha preso un altro cartellino giallo. Gli ultimi minuti ovviamente sono stati caratterizzati dagli attacchi impetuosi dei “continentali” che sono sempre stati fermati da un’attenta ed ottima difesa.

Il fischio della fine dell’incontro decreta il punteggio di 17 a 7 a favore dei Mascalzoni del Canale che ora si trovano al secondo posto nella classifica generale. Ancora una volta una curiosità: i Ghibellini erano a punteggio pieno non avendo mai perso una partita fino a domenica scorsa.

Convocati per la partita: Baluganti, Giannellini, Larocca, Milazzo, Veniero, Massei, Salama, Micunco, Lavista Ale., Mazzei P., Pilato, Scaffai, Annovi, Ricciardi, Mazzei M., Esercitato, Grandi, Difraia, Lippi, Lavista Alb., Radclyffe, Rossi.

I risultati dell’ultimo weekend

Un fine fine settimana  un po amaro per  i nostri ragazzi, under 14 perde duramente in trasferta. Under 16 trova  la vittoria in casa sul campo di San Giovanni tutto nuovo  e sistemato. Under 18 vince sul campo dei medici mantentenedo  il terzo posto e guardando alla dura  sfida   di domenica 20 contro il Siena. La sconfitta più amare è stata subita dalla seniores  che perde contro un prato molto organizzato.
Under 14

Trasferta amara per l’Elba Rugby categoria under 14. Ospite della buona compagine Cecinese viene sconfitta subendo 48 punti, segnandone 10. Il primo tempo è stato caratterizzato da un’ eccellente prova da parte degli atleti elbani che vanno al riposo sul punteggio di 12 a 10. Sul finale della prima frazione di gioco si infortuna Grilli, che fino a quel momento era stato capace di dirigere egregiamente il pacchetto di mischia ed è sempre stato una spina nel fianco della difesa dei padroni di casa. Nella ripresa, purtroppo, gli ospiti hanno un clamoroso calo di tensione che unito alla precedente uscita dal campo di Grilli, porta i giocatori del Rugby Cecina più volte in meta. Un plauso deve essere rivolto ai tre nuovi acquisti elbani : Corsi, Primaverile e Ercolanese.

Questa la formazione Elbana: Laaziri, Testa, Bracci (sostituito da Corsi), Dell’Orco (sostituito da Ercolanese), Sardi, Grilli (sostituito da Primaverile), Trambusti, Volpe, Noto, Grillo, Mazzei, Serra e Allegretti.
Under 16
U16 Mascalzoni del Canale Vs Lucca.
Partita equilibrata che i Lucchesi hanno affrontato senza remore evidenziando una buona predisposizione nella sfida individuale. Mascalzoni che sprecano varie occasioni  per un atteggiamento di troppa sufficienza ed egoismo individuale. Partita caratterizzata da molteplici perdite di possesso per avanti o per turnover e relativo scarso ritmo di gioco. Mascalzoni superiori nelle fasi di conquista; touches, mischie ordinate e nel breack down. Molti palloni vinti quindi, ma troppo spesso utilizzati, senza la qualità e la velocità necessaria per rendere l’attacco  efficace. Vittoria con bonus offensivo (20 a10) che non appaga completamente gli allenatori che, nel briefing di fine partita indicano, l’attitudine come problema principale odierno e nel “pass quality” della mediana, il focus di lavoro individuale della settimana.
Formazione: Vannucci (cap.), Oliviero, Olivoni, Uklala, Diversi, Castagnini, Calò, Becherini, Ercolani, Orzati, pappalardo (vice. Cap), Carpino, Viky, Lami, Dichiara, Cilli, Pistolesi, Terrosi, Batistoni, Andreini, Fizzotti, Scaffidi, Oretti, Carrai.
Under 18
Partita non adatta ai deboli di cuore! Questo è il leitmotiv della partita giocata domenica scorsa dalla compagine dei Mascalzoni del Canale contro la squadra di campionato regionale de I Medicei. Entrambe le squadre già dai primi minuti avevano  capito che l’incontro sarebbe stato molto difficile e riuscire a portare a casa un ricco bottino di mete un sogno.
Purtroppo i “canalini” hanno subito una meta dopo pochi minuti per uno svarione difensivo ed un’altra quasi alla fine del primo tempo, questa però macchiata da un fuorigioco vistoso non rilevato dall’arbitro, chiudendo il primo tempo con un secco 10 a 0 per i padroni di casa. Entrambe le mete sono venute fuori da fasi di gioco gestite dagli ospiti e poi ribaltate per banali errori di gestione; purtroppo quasi tutto il primo tempo è stato così con i Mascalzoni che mostravano un gioco discreto, conquistavano terreno e poi ritornavano indietro perché perdevano il possesso di palla per errori di handling o per errori di inesperienza.
Il secondo tempo però partiva già diversamente: forse il “non silenzio” dei tre allenatori li aveva scossi tant’è che a pochi minuti dall’inizio della ripresa la meta segnata da Mazzei P. ha accorciato le distanze ed ha dato ulteriore nuova energia alla franchigia che ha iniziato a fare un  buon gioco mettendo più volte in difficoltà la squadra fiorentina. Solamente a dieci minuti dalla fine dell’incontro è riuscita a segnare con La Vista portando il punteggio definitivo a 10 a 14.
Inutile dire che gli ultimi dieci minuti di gioco sono stati decisamente l’apologia della difesa con i fiorentini che attaccavano a testa bassa ed i canalini che rispondevano senza cedere e senza perdere la testa, rispondendo colpo su colpo e addirittura, negli ultimi minuti, rischiando di segnare ancora.
Alla fine dell’incontro le scene di gioia da una parte e di rabbia dall’altra hanno detto molto sull’importanza che aveva questa partita che lascia i Mascalzoni al terzo posto in classifica ma, per l’appunto, ad un solo punto da I Medicei. Una sola curiosità in questa stagione i fiorentini non avevano mai perso sul proprio campo.
Convocati alla partita di domenica Baluganti, Giannellini, Meini, Larocca, Micunco, Massei, Lavista Ale, Salama, Scaffai, Mazzei P., Veniero, Pilato, Annovi, Mazzei M., Esercitato, Grandi, Difraia, Piazzi, Radclyffe, Lippi, Rossi, Lavista Alb.
Seniores
L’Elba rugby perde la partita con il Prato.
Dopo un buon inizio che porta alla realizzazione di una bella meta di kopeinig la squadra si fa cogliere inpreparata in difesa e subisce la reazione avversaria.  L’Elba ritrova la concentrazione e segna ancora due volte. Verso la fine del primo tempo però il collettivo bianco verde comincia a perdersi regalando il possesso di importanti palloni agli avversari che chiudono il primo tempo in lieve vantaggio.
La ripresa è segnata da tante scorrettezze rispetto al regolamento di gioco che ha portato oltre alla totale perdita di concentrazione all’accumulo di cartellini gialli e rossi ,quindi espulsioni temporanee e definitive che hanno consegnato le redini della partita nelle mani dei più corretti ed esperti giocatori del Prato.
La squadra elbana non appare amalgamata il gioco non ha quella fluidità che pure si iniziava ad intravedere prima delle vacanze natalizie,i quindici giocatori devono ancora lavorare molto per ritrovare gioco.

Risultati di domenica 23 dicembre

U16 Cus Pisa Vs Mascalzoni del Canale 7a96.
Bella prova dei ragazzi della Franchigia che chiudono l’anno con una bella e netta vittoria in trasferta sul campo sintetico del centro sportivo Pisano. Partita fotocopia della settimana precedente. Mascalzoni che scendono in campo con un “IV” rivoluzionato nei nomi e nei ruoli. Un azzardo forse degli allenatori che, fiduciosi dei mezzi della propria squadra, vengono ripagati dagli atleti scesi in campo determinati e pronti alla “battaglia”, per niente influenzati dalla sonora vittoria della settimana scorsa. Partita di sostanza che fa’ ben sperare per il proseguimento del campionato e del percorso di crescita intrapreso e perseguito dalle Società.

Formazione: Oliviero, Olivoni, Vannucci (cap.), Diversi, Uklala, Giacchetto, Castagnini, Becherini, Dichiara, Andreini, Oretti, Scaffidi, Battani, Vichi, Carrai.
A disposizione: Orzati, Pappalardo, Cilli, Fizzotti, Batistoni, Calò, Muti.

Torna a splendere il sole sulle squadre elbane

Torna a splendere il sole sulle squadre elbane. Vittoria per tutte le categorie, Under 16, Under 18 e Seniores che schiacciano con un 60 10 l’ultima in classifica. Bene anche concentramento Under 10 dove i nostri pesciolini hanno partecipato portando risultati positivi

Under 10

Sabato 15 la U10 Elba Rugby ha partecipato con 10 bambini al raggruppamento presso l’impianto sportivo Venturelli, Piombino. Scendono in campo con la mentalità giusta i pesciolini, vincendo contro S. Vincenzo la prima di 4 partite da 12′. Dopo la sconfitta con i padroni di casa, che sviluppano davvero un ottimo gioco fatto di avanzamento e continuità, riprendono la loro striscia positiva concludendo con altre 2 vittorie contro Grosseto e Scarlino. Da sottolineare i miglioramenti fatti in fase difensiva sia sul placcaggio che su l’occupazione dello spazio. Da lavorare su portatore in piedi o a terra e sostegni su punto d’incontro. Educatori soddisfatti.

Under 16
U16 Mascalzoni del Canale Vs Cus Pisa 96 a 12. Partita a senso unico che ha visto prevalere la Franchigia Elbano-Piombinese fin dai primissimi minuti. Ottimo il ritmo di gioco che ha permesso di portare il risultato vicino alle tre cifre. Sintomo del positivo atteggiamento messo in campo dai ragazzi, che, rispettando i valori del Rugby e i principi del gioco, hanno mantenuto l’acceleratore premuto fino alla fine. Mascalzoni che così festeggiano nel migliore dei modi l’arrivo della maglia ufficiale.

Formazione: Oliviero, Olivoni, Andreini, Becherini, Pappalardo, Carpino, Oretti, L’ami, Calò, Vannucci (cap), Cilli, Diversi, Muti, Orzati, Gavetti, Batistoni, Castagnini, Altini, Uklala, Fiorino

Under  18
Bella prova dell’Under 18 impegnata sul campo di Montelupo Fiorentino contro il Puma Bisenzio. La differenza di spessore e qualità tra le due squadre viene evideziata da un inizio gara vigoroso dei Mascalzoni del Canale che dimostra subito di non voler correre rischi. Due mete trasformate nei primi minuti ed una pressione costante obbliga la squadra di casa a giocare per lo più in difesa. Prima parte di gara che si chiude con un significativo 33 ad 8 per i ospiti. La storia della partita con cambia nel secondo tempo e l’incontro si chiude con il risultato di 59 a 15. Partita a senso unico che nel finale rischi a di incattivirsi per le ripetute scorrettezze non viste e non adeguatamente sanzionata. I ragazzi dei Mascalzoni del Canale però non cadono nelle provocazioni e portano a casa un convincente successo con cui si chiude, per loro, un 2018 ricco di nuove ed importanti novità.

Convocati: Baluganti, Cirimele, Meini, Milazzo, Giomi, Micunco, Massei, Salama, Mazzei P., Veniero, Scaffai, Colombi, Annovi, Ricciardi, Mazzei M., Esercitato, Grandi, Rossi, Raspanti, Piazzi, Difraia, Radclyffe.

Seniores
Vittoria netta del Rugby Elba con il Firenze 1931. Bella partita disputata domenica scorsa al campo Scagliotti di Portoferraio,vinta 60 a 10. Il primo tempo passa con un sostanziale equilibrio tra le due squadre che si sblocca solo sul finire del primo periodo di gioco,con una squadra più forte, l’Elba,che non trova la disciplina e l’ordine necessari per prendere le distanze dall’avversario.I due mediani non riescono a dare ritmo e consistenza al gioco dando l’impressione di una parità di valore fra le due squadre in competizione. La squadra nel suo insieme non  aiuta certo il giovane Bellizio che mette in mostra buone capacità tecniche ma ancora scarsa capacità tattiche. Nel secondo tempo Piacentini prende il posto di Bellizio e Galletti quello di Atzori che ha sostanzialmente tenuto nella sua posizione di pilone ma deve ancora crescere quando si entra nel volume del gioco.
Positive comunque le prove dei due. La grande carica agonistica e l’esperienza dei nuovi entrati porta ad un rendimento migliore di tutta la squadra che, presa coscienza della propria superiorità prende letteralmente il sopravvento fisico e psicologico sull’avversario iniziando a segnare mete una dopo l’altra fino la fine della partita. Buone a quel punto le prestazioni di tutti i giocatori,in particolare di Pilato e Ricci che “bucano” a più riprese la difesa avversaria mostrando finalmente un bel gioco ricco di buoni spunti, di continuità, di manovre ariose che hanno reso spettacolare una partita che si era preannunciata piuttosto scialba. Tutta la concentrazione ora deve essere rivolta alla difficile partita in casa del Prato il 13 Gennaio, in quanto dopo la sconfitta casalinga con il Livorno, la squadra non può permettersi altre perdite di punti se vuol lasciare aperte le sorti del campionato.

Risultati di domenica 9 dicembre

Prima settima triste per l’Elba Rugby che dopo le continue vittorie subisce tre sconfitte su tre.

 
Under 16
Perde contro il Prato Sesto per 19 a 17.
Campo al limite della praticabilità rende la partita particolarmente dispendiosa e più simile a un campo di battaglia d’altri tempi. Padroni di casa che prediligono il buon gioco, al largo molto alla francese.. La pressione degli ospiti rende difficile la gestione del pallone ed il relativo mantenimento scaturendo così le marcature dei due centri Pappalardo e Carpino mancanti delle trasformazioni. Arriva la pausa e si riparte sullo 0 a 10. L’unione Prato Sesto cresce nel gioco e nel mantenimento, mentre i Mascalzoni cominciano a sentire la fatica.  Metro dopo metro si avvicinano e segnano oltre la linea per due volte con relative   trasformazioni.  14/10. Ancora una meta (19 a10) per i padroni di casa e dell’ovale che abbandonano il gioco champagne  per un più nostrano ed adeguato gioco di trincea… Mascalzoni stanchi e con un uomo in meno, sanzionato per placcaggio alto,  trovano le energie per ricominciare a pressare. Tornati in parità numerica, raschiano il barile delle energie per inanellare una serie di placcaggi avanzanti che portano ad’una riconquista del pallone e ad un contrattacco degno di nota e nel rispetto dei principi portando palla velocemente all’ala dove il centro del Canale, Pappalardo  deposita in volata in mezzo ai pali e trasforma per il definitivo 19 a 17.

Formazione: Oliviero, Olivoni, Andreini, Becherini, Pappalardo, Carpino, Oretti, Lami, Calò, Vichi, Vannucci, Cilli, Diversi, Muti, Giacchetto, Carrai, Orzati, Gavetti, Batistoni, Castagnini, Altini, Uklala

 
Under 18
Arriva la seconda battuta d’arresto per l’under 18 sconfitta in casa dai Centauri. Domenica condizionata dal forte vento e dalla incapacità della squadra ospitante di adattarsi alle varie situazioni di gioco. Il vento amplifica i troppi errori frutto di una sorprendente ingenuità. Una brutta e noiosa partita con i ragazzi di casa non reattivi e che non riescono a mettere pressione e ad articolare una manovra di attacco frutto del gioco di squadra. Passati in vantaggio vengono subito recuparati ed il primo tempo si chiude in parita sul 5 a 5. In apertura del secondo tempo i Centauri si portanto in vantaggio con una meta trasformata. Un 12 a 5 che rimane fissato per gran parte del secondo tempo fino a che i Mascalzoni del Canale riescono ad accorciare le distanze portandosi sul 10 a 12. Un calcio da 3 chiude ogni discorso a pochi minuti dalla fine ed il tempo tempo a disposizione non permette più di recuperare il risultato. Partita che lascia il segno interrompendo una lunga striscia positiva e che è riprova del molto lavoro ancora da fare sia a livello tecnico che mentale.
 
Seniores
Elba rugby fermata al campo Scagliotti .
La compagine elbana deve arrendersi ad un più forte Livorno che dopo aver chiuso con un vantaggio di 15 a 5 il primo tempo aumenta il vantaggio nel secondo portandolo a 20 punti. A questo punto la rimonta c’è stata ma è stata lenta a causa di un gioco al piede degli avversari molto redditizio e del forte vento che impediva il gioco in touche. Gli ultimi minuti sono stati molto intensi e la partita interrotta su un calcio di punizione non visto dall’arbitro che decretava la fine della partita lasciando un po’ di amaro in bocca ai ragazzi elbani. La partita ha messo in evidenza da una parte una ancora scarsa esperienza di tutta la squadra ad affrontare partite molto impegnative sul piano tattico; le tre mete subite sono state frutto di tre gravissimi errori difensivi inesorabilmente sfruttati dagli avversari a cui va dato merito. Dall’altra però ha reso evidente a tutti che la squadra sta via via strutturandosi, è una realtà in continua crescita, sta elevando il proprio livello di gioco e si sta affermando come il miglior reparto di mischia del campionato in attesa che anche i 3/4, potenzialmente altrettanto forti,trovino l’affiatamento e la sicurezza per esprimersi a livelli che gli competono