Un fine fine settimana  un po amaro per  i nostri ragazzi, under 14 perde duramente in trasferta. Under 16 trova  la vittoria in casa sul campo di San Giovanni tutto nuovo  e sistemato. Under 18 vince sul campo dei medici mantentenedo  il terzo posto e guardando alla dura  sfida   di domenica 20 contro il Siena. La sconfitta più amare è stata subita dalla seniores  che perde contro un prato molto organizzato.
Under 14

Trasferta amara per l’Elba Rugby categoria under 14. Ospite della buona compagine Cecinese viene sconfitta subendo 48 punti, segnandone 10. Il primo tempo è stato caratterizzato da un’ eccellente prova da parte degli atleti elbani che vanno al riposo sul punteggio di 12 a 10. Sul finale della prima frazione di gioco si infortuna Grilli, che fino a quel momento era stato capace di dirigere egregiamente il pacchetto di mischia ed è sempre stato una spina nel fianco della difesa dei padroni di casa. Nella ripresa, purtroppo, gli ospiti hanno un clamoroso calo di tensione che unito alla precedente uscita dal campo di Grilli, porta i giocatori del Rugby Cecina più volte in meta. Un plauso deve essere rivolto ai tre nuovi acquisti elbani : Corsi, Primaverile e Ercolanese.

Questa la formazione Elbana: Laaziri, Testa, Bracci (sostituito da Corsi), Dell’Orco (sostituito da Ercolanese), Sardi, Grilli (sostituito da Primaverile), Trambusti, Volpe, Noto, Grillo, Mazzei, Serra e Allegretti.
Under 16
U16 Mascalzoni del Canale Vs Lucca.
Partita equilibrata che i Lucchesi hanno affrontato senza remore evidenziando una buona predisposizione nella sfida individuale. Mascalzoni che sprecano varie occasioni  per un atteggiamento di troppa sufficienza ed egoismo individuale. Partita caratterizzata da molteplici perdite di possesso per avanti o per turnover e relativo scarso ritmo di gioco. Mascalzoni superiori nelle fasi di conquista; touches, mischie ordinate e nel breack down. Molti palloni vinti quindi, ma troppo spesso utilizzati, senza la qualità e la velocità necessaria per rendere l’attacco  efficace. Vittoria con bonus offensivo (20 a10) che non appaga completamente gli allenatori che, nel briefing di fine partita indicano, l’attitudine come problema principale odierno e nel “pass quality” della mediana, il focus di lavoro individuale della settimana.
Formazione: Vannucci (cap.), Oliviero, Olivoni, Uklala, Diversi, Castagnini, Calò, Becherini, Ercolani, Orzati, pappalardo (vice. Cap), Carpino, Viky, Lami, Dichiara, Cilli, Pistolesi, Terrosi, Batistoni, Andreini, Fizzotti, Scaffidi, Oretti, Carrai.
Under 18
Partita non adatta ai deboli di cuore! Questo è il leitmotiv della partita giocata domenica scorsa dalla compagine dei Mascalzoni del Canale contro la squadra di campionato regionale de I Medicei. Entrambe le squadre già dai primi minuti avevano  capito che l’incontro sarebbe stato molto difficile e riuscire a portare a casa un ricco bottino di mete un sogno.
Purtroppo i “canalini” hanno subito una meta dopo pochi minuti per uno svarione difensivo ed un’altra quasi alla fine del primo tempo, questa però macchiata da un fuorigioco vistoso non rilevato dall’arbitro, chiudendo il primo tempo con un secco 10 a 0 per i padroni di casa. Entrambe le mete sono venute fuori da fasi di gioco gestite dagli ospiti e poi ribaltate per banali errori di gestione; purtroppo quasi tutto il primo tempo è stato così con i Mascalzoni che mostravano un gioco discreto, conquistavano terreno e poi ritornavano indietro perché perdevano il possesso di palla per errori di handling o per errori di inesperienza.
Il secondo tempo però partiva già diversamente: forse il “non silenzio” dei tre allenatori li aveva scossi tant’è che a pochi minuti dall’inizio della ripresa la meta segnata da Mazzei P. ha accorciato le distanze ed ha dato ulteriore nuova energia alla franchigia che ha iniziato a fare un  buon gioco mettendo più volte in difficoltà la squadra fiorentina. Solamente a dieci minuti dalla fine dell’incontro è riuscita a segnare con La Vista portando il punteggio definitivo a 10 a 14.
Inutile dire che gli ultimi dieci minuti di gioco sono stati decisamente l’apologia della difesa con i fiorentini che attaccavano a testa bassa ed i canalini che rispondevano senza cedere e senza perdere la testa, rispondendo colpo su colpo e addirittura, negli ultimi minuti, rischiando di segnare ancora.
Alla fine dell’incontro le scene di gioia da una parte e di rabbia dall’altra hanno detto molto sull’importanza che aveva questa partita che lascia i Mascalzoni al terzo posto in classifica ma, per l’appunto, ad un solo punto da I Medicei. Una sola curiosità in questa stagione i fiorentini non avevano mai perso sul proprio campo.
Convocati alla partita di domenica Baluganti, Giannellini, Meini, Larocca, Micunco, Massei, Lavista Ale, Salama, Scaffai, Mazzei P., Veniero, Pilato, Annovi, Mazzei M., Esercitato, Grandi, Difraia, Piazzi, Radclyffe, Lippi, Rossi, Lavista Alb.
Seniores
L’Elba rugby perde la partita con il Prato.
Dopo un buon inizio che porta alla realizzazione di una bella meta di kopeinig la squadra si fa cogliere inpreparata in difesa e subisce la reazione avversaria.  L’Elba ritrova la concentrazione e segna ancora due volte. Verso la fine del primo tempo però il collettivo bianco verde comincia a perdersi regalando il possesso di importanti palloni agli avversari che chiudono il primo tempo in lieve vantaggio.
La ripresa è segnata da tante scorrettezze rispetto al regolamento di gioco che ha portato oltre alla totale perdita di concentrazione all’accumulo di cartellini gialli e rossi ,quindi espulsioni temporanee e definitive che hanno consegnato le redini della partita nelle mani dei più corretti ed esperti giocatori del Prato.
La squadra elbana non appare amalgamata il gioco non ha quella fluidità che pure si iniziava ad intravedere prima delle vacanze natalizie,i quindici giocatori devono ancora lavorare molto per ritrovare gioco.