Domenica piena di emozioni e soddisfazioni per gli elbani che, pur se i campi erano pesanti causa mal tempo, portono risultati importanti a casa.
Si parte con i raggruppamenti under 10 e 12 dove abbiamo visto migliorare i nostri pesciolini con qualche nuovo bambino sul campo.

Le nostre due franchige portono il risultato a casa. L’under 16 vince a tavolino e l’Under 18 vince battendo i titani. Gli occhi erano tutti puntati sul derby e la seniores non ha deluso le aspettative portando la vittoria su un campo pesante con il pacchetto di mischia che ha macinato  tutto, risultato finale 27 a 12 per gli elbani!

Under 10

U10 raggruppamento a Piombino . 12 presenze su 19 campo semi allagato ma praticabile.
Piombino 5 Elba 2
Firenze 3 Elba 3
Grosseto 1 Elba 7
Cecina 2 Elba 6

Buona prestazione, buona l’attitudine al contatto ed alla sfida, buono avanzamento e placcaggio, ottima gestione del pallone sostegno e gioco di squadra in netto miglioramento, soddisfatti.

Under 12

Prestazione non all’altezza della compagine elbana che in un campo- risaia non riesce a contenere i parieta’ del Rosignano, Cecina e Piombino più organizzati e meglio disposti in campo . In evidenza i placcaggi di Usai e la caparbietà del neoarrivato Berardinelli.

UNDER 16

Vinta per ritiro avversari

UNDER 18

Finale di partita in cui si è visto, da parte del Mascalzoni, un buon gioco nonostante le cattive condizioni del terreno di gioco risultato molto pesante a causa delle intense piogge della mattinata. Tranne che per i primi quindici minuti di gioco, durante i quali la forza fisica de I Titani si è fatta sentire, il pallone è stato giocato quasi esclusivamente dai “canalini” che, come sempre, sono stati Sesia stessi causa delle mete subite. Buoni gli interventi sui punti di incontro così come buone sono state le continuità di gioco che hanno creato le situazioni che hanno permesso di portare il pallone in meta per ben sei volte. Ovviamente sentendo gli allenatori c’è ancora molto da lavorare in quanto non è ancora stata raggiunta quella coesione che permetterebbe a questa compagine di giocare con più tranquillità. Necessario lavorare sui calci di spostamento ancora molto lacunosi  in quanto anche oggi due calci sbagliati hanno permesso ai Titani di segnare  in entrambe le occasioni. Da lavorare anche su coloro che entrano in sostituzione in quanto ala momento dei cambi non riescono a entrare dando il massimo delle loro possibilità.
Convocati:

Milazzo, Giomi, Larocca, Meini, Salama, Massei, Micunco, Nocerino, Scaffai, Iacopini, Mazzei, Veniero, Annovi, Ricciardi, Mazzei, Piazzi, Rossi, Raspanti, Lippi, Esercitato, Radclyffe, Grandi

Seniores
Giornata “Piombinese” per l’Elba Rugby
Apertura doverosa per la seniores che espugna il campo dell’Etruria Piombino con un netto 27 a 12. L’Elba parte forte mettendo subito in risalto quella che sarà la chiave della partita ovvero il pacchetto di mischia. Grande lavoro di conquista della palla, touche e pressione che portanto alla prima meta della partita di Scagliotti trasformata da Viganego. Il Piombino tenta un reazione ma sbatte sulla sostanziosa difesa degli elbani che allungano ancora con la meta di Leo. Il rosso a Volpi e un piazzato di Viganego segnano la chiusa del primo tempo con l’Elba avanti 15 a 0. Ad inizio ripresa il copione non cambia e la partita si fa più cattiva a causa di un terreno di gioco che favorisce gli scontri ed i contatti. Il Piombino non riesce a proporre gioco ed è chiuso nella propria metà campo.  Dimostrazione di forza dell’Elba che si porta sul 20 a 0 con meta del tallonatore Nobili. Il Piombino non ci sta e nonostante l’inferiorità numerica accorcia del distanze e con la trasformazione si conquista i primi 7 punti della partita. Partita sempre più dura con accessi di nervosismo tanro che un sano “agonismo ” sfocia purtroppo in azioni e reazioni che portano al giallo di Puliti.
L’Elba ne approfitta e con l’ennesimo “carretto” ben eseguito porta Nobili alla seconda meta personale. Partita chiusa che ha un sussulto nel finale con l’ultima del Piombino. Il 27 a 12 finale è lo specchio di una partita che ha vinto meritevolmente l’Elba dimostratasi più solida, in crescita e sempre più consapevole delle proprie qualità e possibilità. Adesso per pochi minuti ci si gode la vetta provvisoria della classifica e poi testa allo scontro diretto del 9 dicembre con il Lions Amaranto per una sfida al vertice di un Campionato che dopo tanti anni vede l’Elba  protagonista.  Poi che vinca il migliore… ma l’Elba c’è.