Molto intenso questo fine settimana per i nostri elbani che hanno visto quasi tutte le categorie in campo a giocare e darsi battaglia. Comincia under 14 sabato a Livorno portando a casa la prima sconfitta della stagione. Continuiamo domenica con i due concentramento under6 e8 nel campo di Livorno con una giornata di festa e divertimento per i nostri pesciolini. Le nostre franchingie Malscalzoni del Canale prima l’under 16 che porta finalmente la prima vittoria in casa e poi l’under 18 vince all’ultimo respiro con un risultato di 15 a 10. In fine, unica partita in casa, la seniores vince contro Pisa riscattandosi dalle due sconfitte dell’anno scorso.

Under 6

Domenica 18 Novembre, i piccoli rugbysti Elbani accompagnati da qualche onda si sono diretti sul campo del Rugby Livorno dove si è disputato il festival under 6 , affrontando squadra dopo squadra divertendosi e dando vita a una giornata di sport, dove i loro sorrisi ci hanno dato la forza per resistere al vento e al freddo… piccoli pesciolini crescono oggi c’è stato anche l’esordio di un piccolo pesciolino. I bambini oggi volevano solo una cosa avere la palla quella palla che c’era chi la stringeva nella piccola mano chi la portava stretta stretta per tutto il campo chi la passava veloce e agli altri non dava scampo poi arrivavano oltre una linea di conetti che avvolte non capivano bene quale era e la schiacciavano in terra con una forza senza uguali… bravi bimbi grazie ai genitori e alla società sempre presente.

La formazione Battaglini Mattia, De Pietro Giorgio, Catta Andrea , Hmad Fadhila Lina, Mangino Francesco, Marra Gabriele, Scutaro Martino

Under 8

Domenica mattina i nostri “pescioloni” hanno partecipato, per la categoria Under 8, al concentramento programmato al Campo Maneo di Livorno dove oltre alla nostra squadra erano presenti la padrona di casa del Rugby Livorno 1931, Cecina, Rosignano, Lions Amaranto e Massa. L’Elba Rugby e’ stata messa in un girone di ferro con Lions Amaranto, Cecina e Livorno 1931 e purtoppo non è riuscita a vincere nessuna partita. I nostri educatori escono da questo concentramento comunque soddisfatti per la costante crescita dei bambiniche, al di la del risultato, dimostrano gran voglia di giocare e una grinta da vendere. Il prossimo appuntamento per la categoria Under 8 e’ per domenica 02 dicembre sul campo di Grosseto.

Quest i nomi e soprannomi dei giocatori di Sabato :
Nicola De santis (Capitan America), Samuele Pagnini (straspaccatutto), Mattia Mastrosimone (troncatutto), Samuele Herzog (Miele), Ksawery Cignoni (Ironman​), Nicola Ceccherelli (Atonio), Leonardo Cafaro (Tuttotuta), Samuel Ferraril (Saetta), Thiago Princigalli (Scheggia)

Under 14

Sconfitta con onore per l’Elba rugby under 14. In trasferta a Livorno l’Elba viene sconfitta per 26 a 19 sul campo dei Lions. Gli elbani partono subito i svantaggio subendo una meta nei primissimi minuti di gioco, meta di distacco che si porteranno dietro per tutto l’incontro e che sancirà la vittoria per il labronici. Una gara giocata ad alto livello agonistico da parte di entrambi gli schieramenti con continui cambi di fronte e con il risultato costantemente in bilico. La differenza è stata fatta dai troppi errori commessi dalla squadra isolana che, comunque, conferma di avere la capacità di esprimere un buon gioco.

Questi gli atleti elbani : Volpe, Popov, Allegretti, Mibelli, Trambusti, Noto, Serra, Sardi, Mignogna, Bastianelli, Bracci, Testa, Dell’Orco, Laaziri, Mazzei.

Under 16

Lucca vs Mascalzoni 20 a 31. Mascalzoni vanno subito in vantaggio e dominano facilmente per tutto il primo tempo dimostrando netta superiorità negli spazi allargati. Padroni di casa che non si danno pervinti e per buona parte del secondo tempo si piazzano nei 22′ avversari riuscendo più volte ad andare oltre la linea bianca. Mascalzoni che perdono le redini della partita ,ma che il vantaggio accumulato, nella prima parte di gara ne garantisce la vittoria. Da lavorare su: leadership del numero 9. Rimesse laterali. Sostegni inattivi sul punto d’incontro e assenti nello sviluppo del gioco sia in attacco sia in difesa (fuorigioco).
Qualità dell’intervento .

Formazione:
Oliviero, Ollivoni, Vannucci (cap), Diversi, Calò, Giacchetto, Castagnini, Becherini, Muti, Ercolani, Dichiara, Orzati, Pappalardo, Oretti, Vichi, Batistoni, Lami, Carrai, Uklala, Terrosi, Andreini, Fiorino.

UNDER 18

La mancanza di gioco dovuto alle tre settimane di stop del campionato si è fatta sentire in modo energico, così come si è fatta sentire la mancanza di alcuni giocatori nei punti chiave della formazione, tant’è che i Mascalzoni hanno rischiato, dopo essere stati per settanta minuti in vantaggio, di essere sconfitti dal Granducato Livorno. Durante tutto l’incontro si è evidenziata la insufficienza di interventi sui punti di incontro (sia in attacco che in difesa) fase che, invece, e ha permesso agli avversari di rubare palloni o di rallentarli. Ma anche quando abbiamo avuto la palla in mano in attacco, abbiamo sbagliato spesso non sfruttando la superiorità oppure facendo degli avanti banali. Il Granducato, a parte qualche individualità sedata bene dall’ottimo Radclyff, ha creato pochi problemi fino quando Veniero, quasi alla fine del secondo tempo, ha preso un cartellino giallo (per un fallo secondo noi subito e non fatto) e la loro superiorità numerica gli ha permesso di farci due mete nel giro di sei minuti e di pareggiare il risultato. Il vero gioco dei Mascalzoni l’abbiamo visto solo negli ultimi minuti dell’incontro dove giocando con continuità vari ricicli, siamo riusciti a segnare portando a casa la partita, ma lasciando un punto sul campo di Livorno.

I convocati: Milazzo, Giannellini, Pilato, Meini, Giomi, Larocca, Micunco, Massei, Colombi, Scaffai, Veniero, Iacopini, Annovi, Mazzei M., Esercitato, Salama, Grandi, Lippi, Rossi, Radclyffe, Piazzi, kopeinig .

Seniores

l’Elba rugby batte finalmente il cus Pisa. Una vittoria che riscatta i due risultati negativi dell’anno passato dove i pisani in entrambe le partite hanno riportato due convincenti succesi. La partita inizia però in salita per loro che subiscono da subito la pressione avversaria che li costringe a giocare dentro i propri 22 metri. Al 15′ infatti l’Elba dopo aver subito 3punti da calcio di punizione segna la prima meta e la trasforma. Inizia così un periodo dove i locali giocano con molta aggressività e pressione penetrando molte volte dentro la difesa avversaria alternando gioco al largo e gioco in penetrazione e segnando più volte. Netta appare la supremazia in campo che farebbe pensare ad una vera sfilza di mete ma ad un certo punto il bel gioco si ferma. L’arbitro e costretto a fischiare molti calci di punizione a favore dei pisani per evidenti ed inutili falli dei padroni di casa che regalano così molte palle agli avversari ma soprattutto permettono un vistoso calo del ritmo. Il Pisa ne approfitta per segnare una bella meta sull’ala. Ciò che emerge dalla partita di domenica è una squadra che sta provando a mettere più energia in campo ,che capisce l’importanza di un gioco più deciso sul piano fisico e atletico prendendo sempre più coscienza delle potenzialità che la squadra può esprimere. Dall’altro lato però le gravi carenze nell’interpretare e rispettare le regole del gioco ed i copiosi regali fatti alla squadra avversaria in termini di possesso di palla e di territorio non permettono ancora di uscire soddisfatti dal recinto di gioco, tenendo presente anche scarsa disponibilità nel portare al largo palloni che ormai avevano perso la loro efficacia nel gioco penetrante

Tramite l'amico Luca Ercolani mando agli amici dell'Elbarugby 1980 l'omaggio di una sigla per i video delle loro partite, una sigla grintosa come loro: potrete montarla a tutti i video delle partite in casa, e da rivedere sul vostro sito.Potrete scaricare questa sigla - nella migliore definizione - dal canale youtube col mi' nome.

Pubblicato da Pierpaolo Quagliotti su Lunedì 19 novembre 2018